PROTOCOLLI DI INTESA

COVID-19

In considerazione del permanere della grave crisi economica e sociale indotta dalla pandemia da Covid-19, lo scorso 18 giugno la European Banking Authority ha comunicato l'estensione della validità delle proprie linee guida sulle moratorie al 30 settembre.

Il settore del credito al consumo rappresentato da Assofin, non essendo ancora risolte le condizioni di grave vulnerabilità delle famiglie italiane e conformemente alle indicazioni dell'EBA, ha deciso di estendere a tale termine l’accesso alla moratoria promossa da Assofin, originariamente previsto per il 30 giugno 2020.

Fino al prossimo 30 settembre 2020, dunque, al ricorrere di alcune circostanze specifiche può essere richiesta la temporanea sospensione delle rate. Per verificare se si è in possesso dei requisiti necessari per ottenerla e quali siano le modalità della sospensione, i consumatori devono contattare sollecitamente la propria banca o finanziaria.

Poiché Assofin non gestisce direttamente queste richieste, contattarci avrebbe l'effetto di causare l'allungamento dei tempi di risposta.


Link testo della moratoria che può essere applicata
Elenco Associate Aderenti

CESSIONE DEL QUINTO

Protocollo d’intesa Assofin – Associazioni dei Consumatori partecipanti al tavolo “Associazioni Consumatori-Assofin” su finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio/pensione e delegazioni di pagamento

Al fine di accrescere la tutela dei consumatori, prevenendo il verificarsi di eventuali casi di sovraindebitamento, valorizzando la trasparenza nei rapporti con la clientela e favorendo la massima efficienza operativa da parte di tutti i soggetti coinvolti nella catena distributiva, Assofin e le Associazioni dei Consumatori partecipanti al tavolo “Associazioni Consumatori – Assofin” hanno sottoscritto un protocollo di intesa finalizzato a promuovere best practice nel mercato della cessione del quinto dello stipendio/pensione (CQSP) e delegazioni di pagamento. Al protocollo hanno aderito massicciamente banche e intermediari finanziari associati ad Assofin, che operano nel comparto CQSP o che, semplicemente, hanno voluto sostenere l’iniziativa. Il protocollo è aperto all’adesione di altre Associazioni dei Consumatori, ad Associazioni di imprese finanziarie nonché a singoli intermediari bancari e finanziari.


POLIZZE E FINANZIAMENTI

Protocollo d'intesa Assofin-ABI-Associazioni dei Consumatori sull'offerta di polizze accessorie ai finanziamenti

Nell'ottica di favorire la trasparenza e la libertà di scelta del consumatore, accrescendone il grado di consapevolezza in merito alle caratteristiche delle diverse tipologie di servizi e prodotti offerti dalle banche e dagli intermediari finanziari e, nel contempo, agevolare l'accesso ad opportune coperture assicurative, Assofin, ABI e quattordici Associazioni dei Consumatori hanno sottoscritto un protocollo d'intesa finalizzato a promuovere la diffusione di buone pratiche nell'offerta ai consumatori di coperture assicurative facoltative ramo vita o miste accessorie ai finanziamenti. Al protocollo hanno aderito massicciamente banche e intermediari finanziari associati ad Assofin e ad ABI, mentre alcune tra le principali compagnie assicurative operanti nel comparto hanno manifestato l'impegno a dare corso alla parte di loro competenza.


CONCILIAZIONE

Protocollo di Intesa Assofin - Associazioni dei Consumatori sulla conciliazione paritetica

Ritenendo la conciliazione paritetica un valido strumento di risoluzione stragiudiziale delle controversie, che permette di poter risolvere in modo semplice e rapido le controversie tra intermediari bancari e finanziari e consumatori nel settore del credito al consumo, Assofin e alcune Associazioni dei Consumatori hanno sottoscritto un protocollo di intesa che introduce una specifica procedura, in vigore dal 1° luglio 2017. Al protocollo hanno aderito diverse banche e intermediari finanziari associati ad Assofin.

Ma di cosa si tratta e quali controversie può riguardare?

ASSOFIN | Associazione Italiana del Credito al Consumo e Immobiliare


Corso Italia, 17
20122 Milano (Italy)
P.IVA IT03845140965
T +39 02 865437 | F +39 02 865727
E Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
© 2018 Tutti i diritti riservati.